Spacciatori liberi in poche ore grazie al decreto Svuotacarceri

Il decreto Svuotacarceri varato e voluto dai governi PD,  prevede l’accesso alle misure alternative alla detenzione per tutti i condannati che dovrebbero scontare un periodo di carcerazione inferiore ai quattro anni. Una misura che sovente è stata interpretata dai giudici disponendo l’affidamento in prova ai servizi sociali non solo ai detenuti, ma anche ai condannati… Read More Spacciatori liberi in poche ore grazie al decreto Svuotacarceri

Immigrazione e banlieue come armi di destabilizzazione

Con sempre maggiore frequenza appaiono notizie di attacchi a centri d’accoglienza, di crescente disagio sociale nelle periferie delle città, di un’insofferenza montante verso l’ondata migratoria che sta investendo il Paese. Le forze dell’ordine, sempre più spesso, sono chiamate a soffocare le proteste contro l’insediamento di nuovi immigrati nei centri urbani. Un effetto collaterale dell’esodo africano… Read More Immigrazione e banlieue come armi di destabilizzazione

Metti in rete una foto di Mussolini? Rischi 2 anni di carcere

Un solo articolo, mille divieti. La proposta di legge Fiano, ieri approvata dalla Camera, prevede l’introduzione dell’articolo 293-bis del codice penale che punisce la «propaganda del regime fascista e nazifascista». Da sei mesi fino a due anni di carcere per «chiunque propaganda i contenuti propri del partito fascista o del partito nazionalsocialista tedesco». Anche «attraverso… Read More Metti in rete una foto di Mussolini? Rischi 2 anni di carcere

Crivello: «Genova antiproibizionista. La cannabis può essere una risorsa per la città»

Genova – Ultima settimana di campagna elettorale per il ballottaggio di domenica prossima: le armi di Crivello e Bucci si fanno sempre più affilate e come già nella prima tornata, si ferisce a colpi di post e di tweet. L’ultimo apparso da poco sulla bacheca Facebook del candidato di centrosinistra Crivello, lancia una Genova antiproibizionista… Read More Crivello: «Genova antiproibizionista. La cannabis può essere una risorsa per la città»

COOP: Scoppia la bolla dei prestiti, 11 miliardi di risparmi a rischio

Senza avere i titoli, ma comportandosi come banche, le cooperative hanno raccolto soldi da 1,2 milioni di soci. Crisi e scelte finanziarie errate stanno provocando fallimenti a raffica. E chi ci rimette? Pensionati e famiglie. Si chiamano«prestiti sociali». Le cooperative li hanno utilizzati per trasformarsi in banche senza averne i requisiti. Bankitalia ha taciuto ma… Read More COOP: Scoppia la bolla dei prestiti, 11 miliardi di risparmi a rischio